Cliente: Michelangelo Convertino

Come le Digital PR hanno migliorato il Personal Brand e generato nuovi clienti

Cliente

Michelangelo Convertino

Settore merceologico

Fotografo food

Cosa abbiamo fatto

Digital PR, Web Design

Riferimenti web

Parliamo di questo lavoro

Quando Michelangelo, un eccellente professionista specializzato in food-photography, ci ha contattati, era già noto sul territorio pugliese.

La sua esigenza era di allargare la geografia dei suo contatti, avere l’opportunità di lavorare su tutto il territorio nazionale e aumentare la percezione del proprio personal brand.

Dopo una attenta analisi di mercato web e social, abbiamo orientato la nostra strategia tralasciando gli strumenti “classici” del digital marketing (SEO, Google Ads e Social ADS).

Ci siamo orientati dunque verso una attività di Digital PR che fossero in grado di produrre risultati concreti, immediati e tangibili fin da subito.

La strategia in favore di Michelangelo si è focalizzata sull’individuazione di Chef stellati e Food Stylist a cui sono state inviate delle richieste di intervista.

Perchè le interviste?
Perchè mettono in primo piano l’intervistato solleticandone l’ego e restituendogli riconoscimento del valore professionale.

In aggiunta la richiesta di intervista da parte di un fotografo è cosa insolita e coglie di sorpresa i professionisti interpellati.

Grazie alle interviste Michelangelo è entrato in contatto diretto con i professionisti intervistati, ha avuto occasione di mostrare il proprio valore umano e professionale.

Queste occasioni di networking sono state preziose per Michelangelo Convertino per associare il proprio nome a personaggi del calibro di Heinz Beck, Mauro Uliassi, Paola Pozzi e tanti altri.

Dopo poco più di un anno dall’avvio delle Digital PR, Michelangelo Convertino ha partecipato all’edizione 2021 di Masterchef Italia in qualità di Giudice Speciale, ha acquisito clienti nazionali e internazionali (tra cui Knorr, Unilevel, Riso Acquerello, Rosso Pomodoro, Molino Casillo), pubblicato 3 libri con Unilever e Italian Gourmet e curato le fotografie per i libri di Guillaume Mabilleau, Alessandro Lo Stocco e Davide Civitiello

Cosa c'è da imparare da questo caso?

Questo caso dimostra come si debba essere “laici” verso gli strumenti che si impiegano in una strategia; anche i strumenti “tradizioni” come l’email o le interviste possono essere estremamente efficaci, se impiegati nel modo corretto.

Molti professionisti e agenzie non esitano a proporre schemi, soluzioni o strumenti “alla moda” per accontentare il cliente o per dimostrare di padroneggiare l’ultimo “tool” di cui tutti parlano.

Non sono gli strumenti a fare il risultato, ma il percorso strategico definito per raggiungerlo.

Amiamo la tecnologia in ogni sua forma, tuttavia il giorno che dovessimo individuare in un piccione viaggiatore o nei segnali di fumo uno strumento utile, noi l’useremo!

Vuoi anche tu far crescere il tuo Brand e acquisire clienti?

Leggi gli altri casi

Incremento fatturato del 41,3% grazie alle Lead Generation

ROAS a +4000% grazie ad una precisa strategia di contenuti e advertising per una Accademia di Design

2,2 milioni di euro generati grazie ad una campagna di acquisizione contatti

Come una campagna di lead generation ed un investimento di 7.000€ in advertising hanno creato una attività milionaria in soli 6 mesi.

450 nuovi potenziali partner in soli 9 giorni di networking

Studiare le esigenze del mercato, incrociarle con quelle dell'azienda e creare un evento che porta risultati concreti fin dal primo giorno

E-Commerce: da 0 a 358 vendite e 2384 contatti in 4 settimane

ChatBot e Marketing Automation al servizio della Lead Generation  acquisire clienti super profilati e interessati al prodotto.