Trovata una nuova nicchia di mercato profittevole

Cliente

***Riservato da N.D.A.***

Settore merceologico

Tipografia locale specializzata nella stampa sublimatica Il prodotto di punta dell'azienda erano incentrato sulla realizzazione di bandiere per uso fieristico ed espositivo

Cosa abbiamo fatto

SEO, Business Design

Riferimenti web

***Riservato da N.D.A.***

Parliamo di questo lavoro

Partire da una indagine del mercato web, scoprire una nuova nicchia super profittevole non presidiata e avere successo (offline) creando un nuovo prodotto da zero.

Migliorare il business con l’analisi SEO su clienti e competitor

L’esigenza del nostro cliente era quella di migliorare i propri introiti servendosi del trend digitale, quindi creando una piattaforma propria di vendita online: un ecommerce.

Al netto degli stregoni del web, attivare, gestire e mantenere in buona salute uno shop online non è per nulla semplice, e non lo è a maggior ragione nelle nicchie di mercato come quella della stampa su tessuto.

È importante sapere che la creazione di una piattaforma online di vendita passa obbligatoriamente per un’analisi puntuale dei clienti potenziali e reali, della concorrenza e anche del budget da spendere nell’advertising.

Per questa ragione noi di Deversus abbiamo dato inizio a questo studio grazie all’esperienza nell’utilizzo degli strumenti del marketing digitale:

  • identificazione di keyword strategiche;
  • studio delle query di ricerca dei clienti;
  • approfondimento dei prodotti simili venduti online;
  • analisi dei competitor online.

Questa è una strategia di marketing data-driven cioè guidata dai dati provenienti dal web.

Coma si è svolta l’analisi SEO?

Nella prima fase abbiamo iniziato ad indagare il web rispetto alla domanda di mercato, comprendendo che si, la richiesta di realizzazione di stampa sublimatica esisteva ed era molto alta, ma allo stesso tempo vi erano diversi competitor già attivi da tempo e soprattutto di dimensioni ben più grandi rispetto al nostro cliente.

Assunto questo aspetto e comprendendo le ovvie possibilità di budget della nostra serigrafia locale, ci siamo resi conto che non saremmo riusciti a scalare le posizioni migliori sui motori di ricerca a causa di questi colossi della stampa.

La seconda fase è scaturita proprio dall’osservazione al microscopio dei comportamenti di questi big player e dei loro utenti.

Ci siamo resi conto che la customer journey del cliente era composita e che quasi mai si limitava all’acquisto della sola bandiera, ma era caratterizzata da tutto un set di materiali utili all’allestimento di un format per l’allestimento di fiera o eventi.

Tale servizio non poteva essere assolto in toto e a prezzi competitivi dal nostro cliente, sia per una questione pratica di produzione che per una questione di business e di margini di guadagno.

Cosa fare a questo punto?

Ovviamente non ci siamo arresi, in primo luogo per dare una risposta concreta al cliente. Infatti, in sinergia con lui abbiamo indagato diversi altri prodotti personalizzabili e la domanda correlata. Dopo un’accurata analisi è scaturita la nicchia della stampa su tessuto per lo sport.

Qual è stata la leva? Che la query “abbigliamento sportivo personalizzato” riusciva a generare online più di 7.000 ricerche al mese.

Sebbene fosse un dato importante, non è stato quello che ci ha colpito di più; a farci capire che eravamo sulla strada più giusta sono stati i risultati di tale ricerca: pochi competitor e tutti principalmente artigianali. Asset totalmente percorribile per il nostro cliente.

Nella terza fase siamo andati nel dettaglio e abbiamo analizzato ancora di più quali fossero gli sport che adottavano una personalizzazione più di altri e abbiamo individuato il settore del ciclismo, famoso per avere un pubblico di appassionati e di professionisti disposti a spendere per la propria attrezzatura anche budget elevati.

In questo modo abbiamo individuato una nicchia specifica di mercato e dato al cliente una soluzione concreta e strategica al desiderio di migliorare la propria attività.

Cosa c'è da imparare da questo caso?

Dall’analisi strategica alle conclusioni del cliente

Spesso e volentieri nel rapporto agenzia-cliente quest’ultimo tende a sentirsi più consapevole ed esperto sia nei confronti del pubblico che del prodotto che sta andando a vedere. Questo tipo di approccio, se cieco e poco incline alla revisione, limita o addirittura danneggia la strategia che qualsiasi agenzia professionista può improntare.

Non è stato il caso del nostro cliente che invece, una volta compresa la nostra analisi e le potenzialità, si è dimostrato entusiasta cogliendo la palla al balzo.

Addirittura, il nostro cliente ha preferito avviare questo tipo di attività concentrandosi totalmente sulla personalizzazione di prodotti per il ciclismo offline e lasciandosi per un follow up a lungo termine l’upgrade sui canali digitali.

Non hanno realizzato il sito, ma anzi hanno sfruttato le loro stesse passioni sportive per consolidare i clienti, così hanno iniziato a vendere tute ai soci dei club in cui erano iscritti, hanno sponsorizzato eventi sportivi e intere squadre facendosi conoscere attraverso il passaparola.

Spesa pubblicitaria pari quasi a zero!

Questo caso studio è fondamentale per farci capire quanto sia importante non lavorare a compartimenti stagni e quanto le strategie, nate da approcci diversi, se sinergiche, possono dare dei risultati sbalorditivi.

Noi di Deversus con questo cliente abbiamo affinato la perseveranza, tu potresti imparare che a volte le risposte alle tue domande si trovano in luoghi inaspettati e che cambiare il punto di vista è quello che ci rende unici!

Leggi gli altri casi

Incremento fatturato del 41,3% grazie alle Lead Generation

ROAS a +4000% grazie ad una precisa strategia di contenuti e advertising per una Accademia di Design

2,2 milioni di euro generati grazie ad una campagna di acquisizione contatti

Come una campagna di lead generation ed un investimento di 7.000€ in advertising hanno creato una attività milionaria in soli 6 mesi.

Come le Digital PR hanno migliorato il Personal Brand e generato nuovi clienti

Apprezzato fotografo diventa partner di Chef 3 stelle, multinazionali e diventa giudice speciale di Masterchef grazie alle Digital PR.

450 nuovi potenziali partner in soli 9 giorni di networking

Studiare le esigenze del mercato, incrociarle con quelle dell'azienda e creare un evento che porta risultati concreti fin dal primo giorno